Intervistiamo Adrienne

Siete sul sito del CCR, Corsaorientamento Club Roma, 

una associazione sportiva che si occupa 

di orientamento a tutto campo,

dalla formazione scolastica all'agonismo di alto livello.

================================

Domani un gruppo di Ciccierrini partirà alla volta della Repubblica Ceca.

Il gruppo, capitanato dal mitico segretario del nostro Club, Zarfo, parteciperà alle gare di contorno dei Campionati Mondiali Universitari per tifare la Nazionale Italiana ed in particolare Adrienne che quest'anno, per la seconda volta, parteciperà a dei Campionati Mondiali. Come ben ricorderete, infatti, oltre a questi in Repubblica Ceca, un mese fa Adri ha disputato anche i Mondiali Assoluti svoltisi ad Asiago e Lavarone.

Il gruppo sta facendo scorte di trucchi, bombolette per tingere i capelli e quant'altro possa utilizzare per riprodurre i colori della nostra bandiera.. si prevede un tifo sfegatato!

A questi ragazzi, ma soprattutto ad Adrienne, vanno i nostri migliori in bocca al lupo e buon divertimento.

Sito manifesrazione http://wuoc2014.cz/


staffetta_mista_

FORZA AZZURRI

Sprint relay

Oggi martedì 12 si è disputata la staffetta mista composta da 4 elementi con la nuova formula: donna uomo donna uomo. Tutta la squadra si è comportata egregiamente guadagnandosi la decima piazza finale, un risultato di tutto prestigio. In particolare ottimi i tempi di manche di Giacomo Zagonel e di Adrienne che sono riusciti ad aggiudicarsi il settimo tempo lui e l'ottavo lei. 

Sprint_relay_cambio

Nella foto l'attimo del canbio tra Adrienne e Roberto Dallavalle terza - quarta frazione. Questa formula mista si è rivelata altamente spettacolare ed emozionante, molto coinvolgente oltre che per il pubblico anche per gli atleti che la corrono.


Long

Gara molto fisica, 8,3 km + 460 di dislivello da correre al massimo. Ecco la carta di gara

La_carta_di_gara

Sprint

Oggi 14 agosto si è corsa la sprint, una parte iniziale nel parco e poi, dopo una tratta lunga di trasferimento, in città. Tutta la squadra non ha brillato, si sono difese solo le ragazze in partcolare Carlotta Scalet 25a seguita da Adrienne 26a purtroppo alcune sbavature gli sono costate secondi preziosi, Viola Zagonel 33a e Lucia Curzio 35a. Un po' meno bene invece sono andati i ragazzi che hanno pagato dazio per qualche errore di troppo, 25o Roberto Dallavalle, 45o Inderst Sebastian, 87o Samuele Curzio e 94o Giacomo Zagonel. Domani middle, si correrà in un tratto di bosco con meno pendenze rispetto alla long ma molto divertente, a detta dei Ciccierrini che sono andati in Repubblica Cieca a tifare i colori azzurri.

Di nuovo in bocca al lupo

Tra una gara di contorno e l'altra proseguono con il tifo la banda di Ciccierrini capitanati dal mitico Zarfo che sta disputando le gare di contorno in Repubblica Ceca, da segnalare la terza posizione provvisoria di Jack in classifica generale prima dell'ultima gara, gara che si correrà oggi. Domani invece partenze a caccia per tutti i concorrenti che riescono a contenere il distacco dal primo in classifica a meno di un'ora.

Staffetta

Quella che si è corsa oggi è stata la gara di chiusura per i Campionati del Mondo Universitari. La gara è cominciata subito non bene per gli azzurri, Giacomo Zagonel, partito al lancio, chiudeva la prima frazione 37°, Sebastian Inderst partito in seconda frazione, riusciva a recuperare 5 posizioni chiudendo 32° e Roberto Dellavalle arrivava al finish trentesimo.  

Per le azzurre Carlotta Scalet, partita al lancio, ha chiuso la sua frazione 32a, dopo di lei sono partite Adrienne prima e Lucia Curzio dopo, ambedue hanno corso una ottima frazione, facendo recuperare alla staffetta femminile la bellezza di 12 posiziononi in classifica generale.

Questo il commento dell'allenatore: Buone le prove delle giovani Adrienne Brandi e Lucia Curzio. Aspettiamo ora il rientro di Adrienne per farci raccontare il mondiale che ha appena vissuto. 

Riproponiamo l'intervista che Adrienne ha rilasciato proprio in occasione delle gare di Asiago.

Intervista alla nostra campionessa

Ad Adrienne al ritorno da Asiago/Lavarone, dove ha disputato i Campionati del mondo Assoluti di Otienteering, abbiamo chiesto una intervista per raccontarci e farci vivere le emozioni che si provano a disputare un campionato del mondo insieme al "gotha dell'orienteerind". Ma questa edizione, in particolare, è anche speciale perché è la prima di CO ospitata in Italia 

La convocazione ai mondiali assoluti tenutisi in Italia era uno dei tuoi obiettivi, cosa e come hai fatto per realizzarlo?

Si, mi ero posta l'obiettivo di correre la sprint ai WOC 2014 già da 3 anni, quando assistetti alla Finale Sprint dei Mondiali Assoluti a Chambery.

Avvertii una emozione grandissima e decisi che il mio obiettivo a lungo termine era proprio correre la sprint ai mondiali in casa!!

In questi anni ho cercato di allenarmi con costanza, migliorando soprattutto la mia forma fisica poichè, per motivi logistici, gli allenamenti in carta non sono molto frequenti 

Alla fine sono riuscita nel mio intento, seppure con quale difficoltà. Le gare di selezione non sono andate come avrei voluto: la voglia di qualificarmi per un posto nella Squadra Italiana era tanta, forse troppa... e a causa dell'eccessiva tensione non ho disputato gare brillanti.

Parlaci di questa esperienza e di cosa ha significato per te correre davanti al pubblico italiano e per un un evento così importante.

E' stata una esperienza bellissima, sia perchè ho corso per la prima volta ad un Mondiale Assoluto, sia perchè gareggiavo in casa.

Personalmente sono molto contenta di come ho dominato la tensione. Reduce dall'eccessiva emozione nelle gare di selezione, ho lavorato sull'aspetto psicologico e sono riuscita a partire per la gara molto più serena! per questo vorrei fare un ringraziamento speciale a Zarfo =) . 

Ho qualche rammarico per aver mancato la finale per soli 18'' avendo commesso qualche errore di troppo, ma sono molto ottimista per il futuro!

Realizzato questo tuo sogno, quale sarà il prossimo?

Sicuramente vivere altre esperienze altrettanto emozionanti! Ancora non mi sono posta gli obiettivi per la prossima stagione... ma la voglia di gareggiare è tanta!


Ad agosto si svolgeranno nella Repubblica Ceca i mondiali universitari, essendo già confermata la tua  convocazione da parte dell'allenatore, quale risultato speri di ottenere?

Spero di riuscire ad esprimermi al meglio in tutte le prove alle quali parteciperò, in particolare nella distanza in cui attualmente mi sento più a mio agio, ossia la sprint.


I mondiali assoluti 2015 si svolgeranno in Scozia, conosci quei terreni? Cosa farai per prepararli?

No, non conosco ancora questi terreni. La Squadra Italiana organizzerà un campo di allenamento proprio in Scozia, su terreni adiacenti e simili a quelli dei Mondiali. Spero di riuscire a prender parte a questo raduno.

Un augurio di buone gare e "FACCI SOGNARE"


Alcune foto scattate ai mondiali assoluti

alla nostra portacolori

Tutta_la_quadra

Una fotocartolina della squadra nazionale assoluta dove, presenti due nostre atlete Adrienne e Andreina.


Portabandiera

Adrienne portacolori della squadra italiana.


Ultimo_punto

Ultimo punto della qualificazione sprint a Burano


Riunione_tecnica

Tutti insieme si discutono le gare e si confrontano le scelte.


Riunione_tecnica_2

L'allenatore della squadra nazionale Jaroslav Kacmarcik insieme a tutta la squadra durante una riunione tecnica

================================

"Novembre!

Esci da questo luglio!!!"

Come buona tradizione, per incrementare (o non ridurre!) le capacita' tecniche di un provetto orientista, anche quest'anno un simpatico e variegato gruppo di aitanti e promettenti atleti Ciccierrini ha voluto cimentarsi in una supertecnicissima cinque-giorni in Slovenia. La "Bubo Cup" che si e' tenuta a Lokve, venti chilometri da Goriza, ha proposto due middle e tre shorted long nei bellissimi boschi di faggi e conifere che sovrastano Nova Gorica, mettendo a dura prova il President e i suoi accompagnatori: il tutto-fare e compagno di mille battaglie Leo, le dame di compagnia Cecilia, Tiziana e Giulia, il giullare Matteo, il nano Mattia, il principino Laurence, l'ittofago Marco, il problem solver Gianluca, e il redivivo Eugenio.

cartina_Bobo-cup

Le condizioni meteo non hanno influito sulle gare mattutine ma su tutti i post-gara pomeridiani e neanche l'esorcismo di maga Tiziana " Novembre! esci da questo Luglio" e' riuscito a sortir miglioramenti.

       A conclusione delle cinque gare ecco le pagelle:

The President: 6,5. Fondatrice dello Slow-orienteering (gemellato con Slow-food) puo' dare di piu' visto che ha sbagliato a prender la carta del primo giorno e solo una volta e' riuscita a imporsi su Leo e il fauno Piero Bellotti, paggio di Lady Maria.

Leo: 7. Capace di correre l'intera terza gara con una microfrattura al metatarso destro fortunatamente e misteriosamente risoltasi poi grazie al miracoloso ghiaccio del Sabotin Hotel e capace di lasciarsi dietro il Presidente nella quarta frazione.

Tiziana e Cecilia: 6,5 (ad ambedue visto che hanno inventato il twin-O!!). Ma brave e coraggiose ad accettare la sfida del primo giorno in W18-Open B.

Giulia: 7 . Capace di scovar lanterne meglio di un cane da tartufi (essendo anche noi convinti che la stazione 46 del quarto giorno fosse misteriosamente disattiva durante il suo passaggio!)

Matteo detto "il boomerang" : 8,5. Capace di trovare comunque tutte le lanterne con il suo personalissino stile attendista-surrealista ma efficace, tanto da riuscire anche due volte a batter il principe Lorenzo.

Lorenzo: 9. Ormai padrone della carta, ma non di tutti i segreti dell'orienteering, lanciato sulle orme dei piu' bravi tween-ager Ciccierrini, pur non frequentando il Cavour!

Podio

Mattia: 10. Capace di non perdersi d'animo per una prima gara di rodaggio, testardo al punto giusto nella ricerca di depressioni e massi, tanto da rimontare in classifica e chiudere con un brillante terzo posto in classifica generale con medaglia.                                                  

Eugenio: 8. Come Franco Baresi ai mondiali USA del 1994 gli son bastati meno di trenta giorni per tornare in forma. In attesa del certificato agonistico si cimenta con sucesso in Open B-M50 ove rimonta gara dopo gara fino ad arrivare secondo.

Marco: 7. Sperimenta con alterne fortune una dieta "solo pesce ma tutto quel che mi metton nel piatto" considerato che brodetti, gamberi e calamari qui son generosi. Alterna quindi prestazioni "da squalo" ad altre "da branzino". Meglio provare una dieta "lepre e camoscio"!!!

Gianluca: 6,5. Continua a esser soddisfatto se non si fa doppiare dal primo. Beato lui! Continua a sperare che nella prossima categoria fara' di meglio. Beato lui!

Un augurio di buone vacanze a tutti i soci!

Scritto da Gianluca Vannutelli


 

Cos'è l'orienteering

La Corsa di Orientamento (C.O.) è uno sport completo che impegna contemporaneamente il fisico e la mente. Consiste nel portare a termine un “percorso” su di un determinato “terreno di gara”, frazionato da punti di controllo, con la facoltà di poter scegliere il percorso tra un punto e l'altro, nel minor tempo possibile. La corsa viene fatta con il solo ausilio di cartina e bussola.

Tot. visite contenuti : 63084
30°C
Roma
Nubi sparse con ampie schiarite
Umidità: 51%
Vento: 3 nodi OSO
Ven

30°C
Sab

31°C
Dom

30°C
Lun

23°C

Corsaorientamento Club Roma - Associazione Sportiva Dilettantistica - Via Ferruccio 8A 00185 - Roma - C.F. 96148840588
Copyright © 2014 CCR - Corsaorientamento Club Roma. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.